Quanti battiti al minuto sono normali per un gatto?

Ascolta il tuo gatto

Il gatto è un peloso che, quando gli metti una mano sul petto per sentire il suo battito cardiaco, la prima cosa che noti è che batte a una velocità molto più veloce di quella degli umani. Tanto che non c'è da meravigliarsi se ti chiedi se sia normale, o se gli sta realmente accadendo qualcosa che ignori.

Questo gesto è ottimo da fare di tanto in tanto, poiché può essere utile per rilevare se il nostro amico a quattro zampe ha qualche malattia. Ma ovviamente per quello è anche importante scoprire quanti battiti al minuto sono normali per un gatto. Quindi questo è ciò di cui parleremo dopo.

Qual è la normale frequenza cardiaca in un gatto?

Scopri quanti battiti al minuto sono normali nei gatti

Il battito cardiaco del tuo gatto dipenderà molto dalla sua età e taglia. La normale frequenza cardiaca del gatto è compresa tra 140 e 220 battiti o battiti al minuto. Nel caso dei gatti, la frequenza cardiaca è più alta che nei cani. Nei cani questo varia tra 60 e 180 battiti al minuto.

Solitamente, quando i gattini sono più giovani il loro metabolismo è più veloce, quindi la loro frequenza cardiaca è più alta. Cioè, il tuo cuore batte più volte al minuto. E man mano che cresci, il tuo metabolismo rallenta e, in teoria, anche la tua frequenza cardiaca diminuisce.

I battiti al minuto in un gatto non sono l'unica cosa da considerare

Prenditi cura del tuo gatto

Prima di tutto, ti dico che luila frequenza cardiaca è un parametro fisiologico fondamentale per valutare la salute del tuo gatto. Tuttavia, non è l'unico parametro fisiologico che deve essere preso in considerazione.

Oltre alla frequenza cardiaca del tuo gatto, devi anche tenere in considerazione:

  • Frequenza respiratoria (FR): 20-42 respiri / min)
  • Tempo di ricarica capillare (TRC): <2 secondi
  • Temperatura corporea (Tª): 38-39,2 ºC
  • Pressione sanguigna sistolica (PAS): 120-180 mm Hg
  • Pressione arteriosa media (PAM): 100-150 mm Hg
  • Pressione sanguigna diastolica (PAD): 60-100 mm Hg
  • Produzione di urina (USCITA URINARIA): 1-2 ml / kg / h

Come posso misurare questi parametri nel mio gatto?

Dai parametri di cui sopra è possibile misurare comodamente il tempo di riempimento capillare, la frequenza respiratoria e la temperatura a casa, se necessario.

El tempo di ricarica capillare si osserva nelle gengive del nostro gatto. Premendo con un dito sulla gengiva, l'area sotto pressione diventerà bianca. Quello che dobbiamo osservare è quanto tempo impiega a diventare di nuovo rosso.

La Frequenza respiratoria Puoi vederlo guardando il petto del tuo gatto. Mettilo in posizione verticale a quattro zampe o sdraiato su un fianco. Una volta che lo hai in quella posizione, guarda le volte che scade, cioè, le volte che il suo petto si gonfia. Poiché so che è difficile mantenere un gatto fermo per un minuto in quella posizione, ti spiego in un altro modo. Prendi un cronometro, quello incluso nel tuo smartphone ti aiuterà, e conta le volte in cui il tuo petto si gonfia per 15 secondi. Moltiplica il numero di respiri che fai in quel tempo per quattro e avrai già i respiri del tuo gatto al minuto.

La temperatura Puoi misurarlo se necessario con un termometro con una punta flessibile. Si consiglia di utilizzare un po 'di vaselina poiché la punta del termometro è inserita nel suo sedere per misurare la sua temperatura corporea. È qualcosa che di solito non piace a loro e che li sottolinea, quindi non consiglio di misurare la sua temperatura a meno che il veterinario non lo ritenga strettamente necessario.

Nel caso del frequenza del battito cardiaco quello che viene in mente è di mettere la mano sul suo torace, sul lato sinistro tra la terza e la quarta costola, cercando il cuore. Ma veramente è più facile misurare la frequenza cardiaca nella vena safena.

Dov'è la vena safena e come misuro il battito cardiaco del mio gatto?

I gatti sono comunicativi, ascoltalo

La posizione più comoda per misurare la frequenza cardiaca Nella vena safena è mettendo il nostro gatto sulle quattro zampe, anche se possiamo farlo anche con il gatto sdraiato orizzontalmente su uno dei suoi lati.

Una volta che hai il tuo gatto in una di queste posizioni, vai su una delle zampe posteriori, alla sua coscia. Metti la mano con il pollice sull'esterno della coscia e le altre quattro dita sull'interno della coscia. Sentirai perfettamente il battito. Come con la frequenza respiratoria impiega un tempo di 15 secondi e il numero di battiti che ti dà si moltiplica per quattro.

Perché il mio gatto può avere una frequenza cardiaca anormale?

Prenditi cura della salute del tuo gatto

Il battito cardiaco di un gatto può essere influenzato da una serie di fattori. Tuttavia, questo non significa sempre che il nostro piccolo abbia problemi di cuore. Ecco un elenco delle situazioni più frequenti in cui il nostro gatto può avere una frequenza cardiaca anormale:

  • Se ti trovi in ​​una situazione di lo stress.
  • Se stai giocando.
  • Hai febbre.
  • Hai obesità
  • Problemi di ipertiroidismo
  • Se hai il diabete
  • Se soffre di problemi cardiaci o di circolazione sanguigna.
  • Se sei disidratato.
  • Se si dispone di dolore.
  • Se soffri avvelenamento o avvelenamento.

Quando andare dal veterinario?

Porta il tuo gatto dal veterinario

A volte non è affatto facile sapere se il gatto ha un disturbo cardiaco o meno, poiché il felino è un esperto quando si tratta di nascondere il dolore. Ora, come ho detto nella sezione precedente, la frequenza cardiaca non è l'unica cosa che dobbiamo prendere in considerazione.

Vai al tuo centro veterinario di fiducia se noti che il tuo gatto è letargico, svogliato, lunatico, non mangia o mangia meno di prima o mangia convulsamente.. Anche se bevi acqua eccessivamente o non bevi affatto. Il motivo è che quando i gatti non stanno bene una delle prime cause che molti hanno è che sono più lunatici, sbuffano di più. Potrebbe anche graffiarti quando provi a toccarlo o tenerlo, quando prima non lo faceva. Un altro motivo per la consultazione potrebbe essere quando non evacuano nella loro sandbox e lo fanno in altre parti della casa, molte persone pensano che l'animale lo faccia per infastidire, ma lungi dall'essere questo, è piuttosto un'indicazione che qualcosa non lo è proprio sul tuo gatto.

Anche se noti che il tuo gatto perde la coordinazione delle gambe quando cammina, che saliva eccessivamente, che vomita schiuma o ha la diarrea, vai urgentemente dal tuo veterinario. Potrebbe essere un caso di intossicazione o avvelenamento e non c'è tempo da perdere. E va da sé che se si tratta di un gattino con meno di un anno, tutto diventa più urgente perché sono più vulnerabili a qualunque cosa gli capiti.

Spero che questo post ti sia stato utile. E ricorda di non far passare il tempo. La tua vita potrebbe essere in pericolo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Monica sanchez suddetto

    Ciao Angelica.
    Dovresti portarlo dal veterinario il prima possibile. Solo lui può dirti esattamente quale malattia ha e come trattarla.
    Tirati su.

bool (vero)