Guida alla cura dei gattini orfani

Gattini appena nati

Purtroppo quando arriva la primavera e soprattutto l'estate è relativamente facile incontrarsi gattini appena nati orfani. Ma di che cura hai bisogno? Mi sento così piccolo Come ottenerlo? Fino all'età di due mesi, la sua salute e la sua vita dipenderanno completamente dall'essere umano che si prenderà cura di lui. Un essere umano che deve assumere il ruolo di mamma gatta affinché il piccolo possa compiere le tanto attese e desiderate otto settimane di età.

Poiché non è un compito facile, lo abbiamo preparato guida alla cura dei gattini orfani.

Quanti anni ha il mio gattino?

Gattino del bambino

Prima di iniziare a parlare di cure, probabilmente vorrai sapere quanti anni ha, giusto? Bene, sicuro al 100% che non puoi saperlo, ma questo può servire da guida:

  • Da 0 a 1 settimana: Durante questi primi giorni di vita il gattino avrà occhi e orecchie chiusi.
  • 1-2 settimane: Dopo 8 giorni, inizierà ad aprire gli occhi e finirà di aprirli dopo 14-17 giorni. All'inizio saranno blu, ma non saranno necessari fino a 4 mesi prima che acquisiscano il loro colore finale. Le orecchie inizieranno a staccarsi.
  • 2-3 settimane: il gattino inizierà a camminare evitando gli ostacoli, sì, barcollando un po '. A circa 21 giorni avrai imparato a liberarti e sarai in grado di regolare la tua temperatura corporea.
  • 3-4 settimane: a questa età iniziano a comparire i suoi denti da latte, quindi può iniziare a mangiare cibi solidi.
  • 4-8 settimane: Durante il secondo mese di vita il gattino impara a camminare, correre e saltare. I suoi sensi sono a pieno regime, ma l'animale dovrà affinarli con il passare delle settimane. Tra due mesi dovrebbe smettere di dare latte.

Come prendersi cura dei gatti appena nati?

Gattino tricolore

Da 0 a 3 settimane

Dalla nascita fino a 3 settimane, i cuccioli dipenderanno più che mai da un essere umano: avranno bisogno di ricevere calore 24 ore al giorno, mangiare ogni 2/3 ore ed essere incoraggiati ad alleviare se stessi. È quindi un duro lavoro, ma ne vale davvero la pena, soprattutto quando passano i giorni e si vede che i cuccioli stanno crescendo.

Vediamo nel dettaglio come mantenerli sani:

Dagli calore

Se hai appena trovato dei gattini appena nati, ti consiglio di inserirli in un file scatola di cartone alta (circa 40 cm) e larghi, poiché sebbene ora siano piccoli, non impiegheranno molto a gattonare. Al suo interno mettete una coperta, una bottiglia termica che avrete riempito di acqua calda, e preparate una seconda coperta per coprire i gattini in modo che siano ben protetti dalle correnti d'aria.

Nutrili nel modo migliore

Sasha mangia

La mia gattina Sasha beve il suo latte.

Durante questo periodo i cuccioli dovranno essere nutriti latte per gattini venduto nei negozi di animali o nelle cliniche veterinarie (mai con latte vaccino, perché potrebbe farli stare male) ogni 2 o 3 ore. È importante che sia caldo, a circa 37 ° C, e che abbiano il corpo in posizione orizzontale e non verticale, poiché altrimenti il ​​latte andrebbe ai polmoni e non allo stomaco, causando polmonite e morte in poche ore . Naturalmente, se stanno bene e dormono tutta la notte, non svegliarli. Puoi dare loro il latte con una siringa (nuova, così possono succhiare senza problemi) o con un biberon per gattini che troverai in vendita nei negozi di animali.

Se parliamo della quantità, dipenderà dalla marca del latte per gattini. Quella che sto dando a Sasha, la bambina di famiglia, la dose è:

  • Prima e seconda settimana: 15 ml di acqua e un cucchiaio (che si trova all'interno della bottiglia) di latte in 10 dosi.
  • Terza e quarta settimana: 45 ml di acqua e tre cucchiai in 8 dosi.

Comunque gli importi sono indicativi. Se il gattino è soddisfatto, non appena lo metti sul suo letto, si addormenterà; altrimenti, dovrai toglierlo per darlo di più.

A proposito, se li trovi in ​​autunno o in inverno, avvolgili con una coperta in modo che non si raffreddino.

Aiutali ad alleviare se stessi

I gattini nascono ciechi, sordi e incapaci di alleviare se stessi. Sono completamente dipendenti dalla madre per assolutamente tutto. Ma non sempre il gatto può svolgere il suo ruolo di madre, o perché le accade qualcosa di brutto, o perché si sente così stressata da rifiutare i piccoli. Quindi, per il bene dei pelosi, qualcuno deve prendersi cura di loro. Ciò significa che se hai appena trovato dei cuccioli dovrai aiutare anche loro ad alleviare se stessi. Come?

Ebbene, i più piccoli devono urinare dopo ogni pasto e defecare almeno 2 volte al giorno (idealmente, dovrebbero farlo dopo ogni assunzione di latte). Per fare questo, dopo che si saranno saziati, faremo passare 15 minuti durante i quali dovremo massaggiare delicatamente la loro pancia, girando in senso orario per attivare il tuo intestino. Normalmente, nel giro di pochissimi minuti -2 o 3- noteremo che urinano, ma defecare può costare di più. Con delle salviettine umidificate per animali bisogna lasciarli ben puliti, usando quelli puliti per rimuovere l'urina e quelli nuovi per rimuovere le feci.

Se vediamo che il tempo passa e non ci riusciamo, li posizioneremo in modo tale che la loro zona anale sia di fronte a noi, e appoggiando l'indice e il medio sulla pancia, faremo massaggi delicati solo verso il basso, che è, verso l'area genitale. Dopo un paio di minuti, con il pollice e l'indice massaggeremo l'ano per 60 secondi. Dopodiché, o prima della fine di quel periodo, molto probabilmente il gattino ha già defecato, ma se non ha fatto nulla, proveremo la prossima volta.

In ogni caso, non lasciare passare più di 2 giorni senza defecazioneBeh, potrebbe essere fatale. Se sono stitiche, cosa molto comune quando vengono nutriti con latte di gattina e non con latte materno di gatto, quello che possiamo fare è prendere un tampone dalle orecchie, inumidire il cotone con acqua tiepida, quindi mettere qualche goccia di olio d'oliva e poi passarlo attraverso l'ano. E se ancora non fanno nulla, devi portarli urgentemente dal veterinario.

Da 3 a 8 settimane

Gatto molto piccolo

Durante questa età, i gattini appena nati devono iniziare a mangiare cibi solidi e ad alleviare se stessi. Ma avranno bisogno di aiuto, altrimenti sarà molto difficile per loro impararlo da soli.

Assaggiare il tuo primo cibo solido

Dalla terza settimana in poi, i cibi solidi possono essere introdotti gradualmente nella loro dieta. Tieni presente che sono ancora molto giovani e che tutto deve essere fatto senza fretta. Per fare ciò, prenderemo come guida quanto segue:

  • 3-4 settimane: Devi dare loro circa 8 colpi di latte (nella bottiglia lo specificherai), e puoi approfittarne per dare loro 2 o 3 volte lattine di mangime umido per gattini.
  • 4-5 settimane: a 30-37 giorni di età, i gatti appena nati devono essere nutriti con il latte ogni 4-6 ore. Scoprilo qui cosa mangia un gatto di un mese.
  • 5-6 settimane: Dopo questa età, i pelosi potranno iniziare a mangiare cibi solidi, come il cibo umido per gattini. Puoi anche dare loro mangime secco imbevuto di latte o acqua. L'importo sarà indicato sulla borsa.
  • 7-8 settimane: i gattini non sono più bambini per diventare cuccioli, cioè animali che hanno tutto ciò di cui hanno bisogno per essere, in soli 10 mesi in più, gentiluomini gatti adulti; hanno solo bisogno di migliorarlo nutrendosi di cibo per gattini o cibo naturale.

La scoperta del gioco

Con quattro settimane vedrai che si muovono molto, che iniziano a camminare e vogliono esplorare. Sarà allora quando inizieranno a suonare, ad indagare su tutto ciò che li circonda. Durante questo periodo è quando dovrai andare acquisire un raschietto e il tuo primo giocattoli: una palla, un peluche, un bastone ... qualunque cosa tu preferisca.

Adesso è quando scopriranno il gioco e quando inizieranno inavvertitamente ad affinare le loro tecniche di caccia. Assicurati che siano in un luogo sicuro in modo che non accada loro nulla.

Imparare a liberarsi dal vassoio

A partire dalle 5 settimane in poi, si deve insegnare ai cuccioli di gatto a fare i propri bisogni in una lettiera; anche se va detto che questi animali sono molto puliti e che, in generale, lo impareranno praticamente da soli. Ma a volte possiamo trovare gattini che hanno bisogno di qualcuno che insegni loro, in tal caso:

  1. Acquisteremo un vassoio largo e basso.
  2. Lo riempiremo con materiali naturali, come le patatine.
  3. Spruzzeremo con un attrattivo per la minzione.
  4. Dopo 15-30 minuti dopo che il gattino avrà mangiato, lo porteremo lì e aspetteremo.
    -Se parti senza aver fatto nulla e poi ti rilassi altrove, prenderemo della carta igienica e la passeremo attraverso di loro. Quindi lo eseguiamo di nuovo, questa volta attraverso il chip.
    -Se le avete fatte sul vassoio, vi regaliamo un dolcetto per gattini o coccole.
  5. Ripeteremo questi passaggi ogni volta che mangerai.

Socializzazione

Essendo cuccioli orfani ed essendo in costante contatto con gli esseri umani, è molto probabile che non avranno problemi di socializzazione con loro. Tuttavia, tienilo a mente è molto, molto importante trattarli sempre con rispetto e affetto, poiché altrimenti sarebbero cresciuti nella paura.

Durante la fase di socializzazione, cioè da due a tre mesi circa, devono stare con le persone, e con gli animali che saranno sempre con loro. In questo modo si evitano sorprese inaspettate.

Il mio cucciolo ha le pulci, cosa devo fare?

Dipende. Se non ne ha molti ed è salutare, non si può o non fare nulla fino a quando non avrà compiuto almeno tre settimane, che saranno quando regolerà la temperatura corporea, oppure passarlo un po 'di aceto e poi asciugarlo bene. Se invece ne avete tanti, ci sono veterinari che consigliano di spruzzare Frontline su di esso (da 3 giorni può essere spruzzato), ma se il gattino ha meno di un mese, potete optare per lavalo con lo shampoo per gattini, che è molto meno pericoloso (cercane uno adatto ai cuccioli di gattini).

Sì, fallo in una stanza riscaldatae quando finisci asciugatela bene con un canovaccio (mai con il phon, potresti bruciarlo).

E cosa succede dopo due mesi?

Cuccioli di bambino

A otto settimane devi porta il tuo gattino dal veterinario per essere esaminato e, per inciso, per dargli il primo trattamento per i parassiti intestinali e ottenere il suo primo vaccino.

Ora è quando puoi divertirti con un cucciolo di gatto birichino a casa.

Speriamo che questa guida ti abbia aiutato a prenderti cura del tuo piccolo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

22 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Cariza suddetto

    Grazie per la guida, è molto utile, il gattino sta cercando e mi ha detto 4 gattini e io non sapevo cosa fare o cosa ringraziarli

    1.    Monica sanchez suddetto

      Sono contento che ti sia utile, Cariza 🙂. Vediamo quei piccoli crescere hehe. Ti auguro il meglio.

    2.    di Morely suddetto

      Grazie per questa pagina completa, ho ricevuto 3 cuccioli che ancora non aprono gli occhi, grazie a questa pagina ho potuto orientarmi. Solo che ho dovuto portarli dal veterinario perché non riuscivo a farli fare la cacca, a quanto pare avevano mangiato sabbia e per questo non ho potuto aiutarli, ma posso assicurarti che quello che hai messo lì, beh, funziona poiché è esattamente quello che ha commentato il veterinario.
      Grazie mille!
      Sto solo usando la tua raccomandazione sulle pulci, ma non è ancora chiaro se l'aceto debba essere mescolato con qualcosa per ammorbidirlo? Comunque, grazie mille

      1.    Monica sanchez suddetto

        Ciao Morelys.

        Siamo contenti che tu l'abbia trovato interessante 🙂

        Per quanto riguarda l'aceto, essendo gattini è meglio diluirlo un po 'con acqua (1 parte di acqua con un'altra di aceto), e applicare con un batuffolo di cotone.

        Saluti e incoraggiamento a prendersi cura di quei piccoli!

  2.   Javier Luna suddetto

    Oggi mentre stavo facendo un po 'di shopping vicino casa ho subito notato un gattino piangere, quando li trovo sono 3 simpatici gattini tra il giallo e l'arancione calcolo 2 settimane dato che i loro occhi sono parzialmente aperti, qualcuno li ha lasciati per strada non protetti e io ho preso la decisione di portarli a casa mia, vivo in Venezuela, un paese che non si sta divertendo, il che implica che ci sono cose che non si ottengono rapidamente dopo essere andati in diversi negozi di animali senza averne ottenuto uno con successo dove loro hanno la formula per dare il latte ai gattini Devo dire che ho provato un grande sollievo dato che non sapevo come improvvisare una formula efficace per loro. È la prima volta che mi prendo cura di 3 gattini senza la loro mamma, mi sento bene perché sto cercando di fare tutto il possibile affinché abbiano una buona crescita e in futuro abbiano una buona casa dove possano essere accuditi. Apprezzo di tutto cuore tutte le informazioni su questo sito e spero che tutte queste informazioni saranno utili alle persone. Presto ti farò sapere come sono cresciuti.

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Javier.
      Sì, spero che il Venezuela si riprenda presto. Molto incoraggiamento e forza dalla Spagna!
      Per quanto riguarda i gattini, non potrebbero cadere in mani migliori 🙂. Se hai domande, scrivici e ti risponderemo il prima possibile.
      Saluti.

  3.   Saverio Luna suddetto

    Ancora saluti sto affrontando una domanda che mi ha un po 'preoccupato i gattini hanno già 4 giorni con me di cui hanno mangiato bene e hanno urinato ripetutamente dopo ogni poppata e dormono dalle 3 alle 6 ore di seguito e sono abbastanza attivi , ma come ho già detto, c'è un problema che mi ha preoccupato che hanno defecato molto poco di questi 4 giorni, solo 2 hanno fatto in modo un po 'pastoso ed è stato solo un giorno e uno molto piccolo, come le dimensioni di un arachidi, ho letto nelle medicine fatte in casa che era buono Dagli un po 'di olio d'oliva ed è quello che ho fatto, gli ho dato un po' ma il rimedio non ha funzionato.Domani presto li porterò da un veterinario che mi consiglia, io sarei grato se ci fosse un altro modo per aiutarli. molte grazie

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Javier.
      Se l'olio non funziona, la cosa migliore da fare è portarlo dal veterinario. Lì probabilmente darà loro un po 'di olio di paraffina, che li aiuterà a defecare.
      Saluti.

  4.   Mar Munoz Negoziante suddetto

    Ciao, ho un gattino di un mese o giù di lì, l'ho avuto due giorni fa quando l'ho raccolto verso la cacca sciolta ed è ancora così, mi hanno detto che quando cambiare la dieta è normale, vorrei che lo facessi Dammi la tua opinione.

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao mare.
      Sì, i cambiamenti nella dieta possono provocare la diarrea ai gatti, soprattutto se sono piccoli.
      A poco a poco dovrebbe essere rimosso.
      Saluti.

  5.   Carolina suddetto

    Ciao, il mio gatto aveva dei gattini e hanno due giorni. Da quello che ho letto, il mio gatto ha fatto un buon lavoro nell'allevarlo, incoraggiandolo a liberarsi e tenendolo al caldo. Ma ho una grande preoccupazione: i miei gatti sono totalmente fatti in casa e non so come (penso sia stato entrando in alcune piante che abbiamo portato da una foresta) abbiano le pulci, quindi i gattini hanno le pulci ... non so cosa fare da quando mangio Loro hanno la madre, mi preoccupa spalmarli con l'aceto come loro consigliano, perché mi spaventa che la madre li rifiuti per l'odore o il gusto e non vuole più stare con loro ... cosa posso fare? Puoi dare alla madre il controllo topico delle pulci sulla schiena? Cosa posso fare con i gattini? ... Grazie mille per la collaborazione

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Caroline.
      Essendo così piccoli, ti consiglio di passare loro un pettine che abbia rebbi rigidi, corti e ravvicinati. In questo modo puoi rimuovere le pulci senza bisogno di spalmarle con l'aceto.
      Tieni pronto un contenitore d'acqua per far fuoriuscire i parassiti (fai attenzione, perché saltano molto in alto e velocemente).

      Se puoi, prova a prendere un pettine antipulci da un negozio di animali.

      Saluti.

  6.   Rocio suddetto

    Ciao, buon pomeriggio, mi chiamo Rocio. Ho un gattino che presumibilmente ha 50 giorni ma ieri l'ho portata dal veterinario e lui mi ha detto che ha al massimo 30 giorni e che il suo sesso non può ancora essere decifrato, ma penso che sia una femmina lol il problema è come posso nutrirla essendo così piccola, da quello che mi ha detto il veterinario carne alla griglia o petto di pollo alla griglia, dato che è piccolo ancora non sa che è un cibo per gatti e potrebbe non mangiarlo, ecco perché me lo ha detto per dargli quello, ma cos'altro potresti consigliare? Oh e un'altra domanda oggi defeco e non pensavo che avrei fatto questo che finisco per mangiarlo un po 'fino a quando non lo rimuovo, avevo paura perché il veterinario mi ha detto che ha dei parassiti. Gli ha già dato le goccioline se non vomita o non defeca con i vermi, va tutto bene ma se succede riportalo indietro con urgenza. Qualche soluzione a questo?
    Grazie mille per la tua collaborazione. Saluti

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Rocio.
      I gattini così piccoli devono certamente mangiare cibi morbidi e ben tritati. Puoi anche dargli cibo umido per gattini (lattine) o pollo cotto (disossato).

      Per quanto riguarda i parassiti, a quell'età conviene prendere dello sciroppo per eliminarli che deve essere prescritto da un professionista. E sì, devi impedirgli di mangiare le sue stesse feci. Tuttavia, se hai già assunto farmaci per i vermi, non c'è motivo di avere problemi in linea di principio.

      Saluti.

  7.   Guadalupe Pinacho Santos suddetto

    Ho trovato dei gattini e sono stato con loro da tre giorni e hanno solo urinato ma non hanno defecato, apprezzerò molto il tuo aiuto. In anticipo grazie mille

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Guadalupe.
      Per poter defecare bisogna stimolare il loro ano con una garza o carta umida -con acqua tiepida- dieci minuti dopo aver preso il latte.
      Per aiutarli di più, si consiglia inoltre di massaggiare l'addome, facendo dei cerchi in senso orario con le dita per 1-2 minuti.
      E se ancora non riescono a farlo, metti un po 'di aceto sull'ano, o mettine un po' - seriamente, molto poco, una minuscola goccia - nel latte.

      Nel caso in cui non possano, allora un veterinario dovrà vederli in modo che possano essere cateterizzati.

      Saluti.

  8.   Danah Delgado S suddetto

    Ciao dal Messico!!

    Ho un problema che mi preoccupa, 4 giorni fa il mio gatto ha dato alla luce 3 bellissimi gattini, il problema è che sono stati attaccati dalle pulci, e siccome sono troppo piccoli, mi hanno detto che non possono fare il bagno o sottoporsi a nulla di topico Potresti darmi un rimedio casalingo per combattere gli insetti?

    Molte grazie!!

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Danahé.
      Puoi comprare un pettine antipulci nei negozi di animali e toglierli così.
      Dopo 6-7 giorni (non ricordo esattamente quando, non so se sia prima. La confezione del prodotto lo indica) potete trattarli con lo spray antiparassitario Frontline.
      Saluti.

  9.   Jose Rodriguez suddetto

    Mia moglie ha trovato quattro gattini da 1 a 2 settimane, io li compro sostituto del latte per gatti e glielo abbiamo venduto secondo quanto indicato sul biberon, ma ci è successo qualcosa di grave; Non stavamo attenti quando glielo davo ea volte si strozzavano e gli veniva fuori dal naso, ieri sera erano molto irrequieti hanno miagolato tutta la notte e all'alba ho visto che uno di loro non aveva né forza né appetito e poi li ho messi per dargli un po 'di sole ma quello che era debole era peggio e il suo miagolio si sentiva appena stava morendo gli ho dato dell'acqua fresca semplice e lui ha reagito, l'ho riscaldato con il mio corpo ea quanto pare stava già bene aveva già movimento , L'ho messo con gli altri gattini e si sono addormentati ma quando sono andato a trovarli 4 ore dopo in modo che potessero mangiare, era già morto e un altro era in agonia. da quello che ho letto ho causato loro la polmonite non stando attenti quando nutrendoli il latte è andato nei loro polmoni e sono morti. Li commento in modo che prendano precauzioni estreme e lo stesso non accade a loro; La cura dei piccoli gattini è una grande responsabilità, ora che sono informato sulla cura dei cuccioli, lo sto facendo con i due che rimangono, spero che non muoiano perché ho anche dato loro lo stesso trattamento e È molto probabile che abbiano anche preso la polmonite perché anche il latte è entrato nei loro polmoni. Ho già cercato informazioni su un medicinale o rimedio per evitare che muoiano anche loro (di polmonite) ma fino ad ora non le ho trovate. c'è solo per i gatti oltre le 8 settimane

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Jose
      Come indicato nell'articolo, i gattini dovrebbero bere il latte mettendoli sulle quattro zampe in grembo o su una superficie, che è la posizione che adotterebbero se allattassero dalla madre. Se sono posizionati come se fossero bambini umani, il latte va ai polmoni e il rischio che non vadano avanti è molto alto.

      Ti consiglio di portare i tuoi gattini rimanenti dal veterinario (non lo sono). Spero che migliorino.

      Tirati su.

  10.   Carmen Ines suddetto

    Buonasera a tutti dal Venezuela. Ieri pomeriggio, durante un'uscita informale in spiaggia, mi ritrovo in un parcheggio aperto ad un giovanissimo gattino che sembra avere solo pochi giorni, visto che non gli sono stati aperti né gli occhietti né le orecchie. Fino ad ora ero molto preoccupato perché la mia pancia era molto piena e non potevo defecare. Ma continuava a chiedere cibo.

    Come un tredicenne inesperto nella società recente, ho cercato in Internet e finora è la pagina con le istruzioni più esatte. Voglio davvero ringraziare perché la pagina mi ha aiutato con varie cose sui miei 13 piccoli diversi. Davvero grazie mille, mi hai aiutato molto. Continua così <4

    1.    Monica sanchez suddetto

      Sono contento che ti sia servito, Carmen Inés 🙂