Cosa devo fare se trovo gattini orfani?

Gattini in scatola

Viviamo in un mondo in cui, purtroppo, ci sono pochissime persone a cui piacciono i gatti e ancora meno che, sebbene possano amarli, non si prendono abbastanza cura di loro. A causa di questa situazione, sono tanti i gattini che finiscono per strada, abbandonato. Alcuni di loro sono così piccoli che, essendo esposti al freddo della strada e alla fame, non hanno nemmeno la possibilità di sopravvivere.

Ecco perché i volontari sono molto importanti. Senza di loro, si salverebbero molte meno vite di quelle che si salvano oggi. Se sei uno di loro o, semplicemente, hai incontrato gattini orfani e non sai cosa fare, allora ti spiego tutto quello che devi sapere.

Dagli calore

È la prima e più necessaria cosa da fare. Devono essere tolti dalla strada e portati in un luogo dove siano protetti dal freddo, perché l'ipotermia può essere fatale per i gattini. Se possibile, portali a casa e mettici sopra una coperta; in caso contrario, contattare un protettore degli animali o un veterinario in modo che possano prendersene cura.

Dar loro da mangiare

Se sono molto piccoli, cioè se i loro occhi sono chiusi o sono aperti ma sono di colore bluastro, avranno bisogno di bere il latte per i gattini con un biberon; Se sono più grandi, puoi dare loro prosciutto o carne cotta come primo pasto, ma appena puoi dovresti andare a comprare cibo umido per gattini (lattine).

Dovrebbero mangiare ogni 3-4 orea seconda dell'età (più sono i bambini, più spesso dovrebbero mangiare). Inoltre, se sono molto giovani, avranno bisogno di te per stimolare la zona ano-genitale con una garza inumidita in acqua tiepida dopo ogni pasto per alleviare se stessi. Hai più informazioni qui.

Sverminali

La cosa più sicura è che hanno parassiti interni ed esterni, quindi è consigliabile sverminarli. Se hanno meno di due mesi, il veterinario può darti uno sciroppo per eliminare le interiora; Se invece sono due mesi o più, potete metterci sopra la pipetta Stronghold per gattini - del valore di circa 10 euro - in modo che i gattini possano liberarsi sia dei vermi che dei parassiti esterni.

Decidi cosa farne

Questo è l'ultimo passaggio. Cosa ne farai di loro? Vuoi e puoi prenderti in carico? Preferiresti trovare una nuova casa per loro? Indipendentemente dalla decisione che prendi, ti consiglio di prenderti il ​​tuo tempo, pensarci bene. Analizza i pro e i contro di ogni opzione che hai, controlla lo stato della tua situazione finanziaria, parla con la tua famiglia. Tutto questo ti aiuterà a prendere davvero una buona decisione.

Gattini coperti

Spero ti sia stato utile. 🙂


2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Melany suddetto

    Ciao, ho due gattini carini e non smetteranno di piangere. Li ho già nutriti e noi pochi ci riscaldiamo, ma non smetteranno di piangere. E non ci lasciano dormire. La madre è morta e anche un altro gattino. Non sappiamo cosa fare.

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Melany.
      Che tipo di latte gli dai? Non possono bere latte vaccino, poiché contiene lattosio (è un tipo di zucchero) che di solito provoca danni allo stomaco. Ti consiglio di dare loro il latte per gattini che troverai nei vivai, oppure di fare questa miscela:

      -150 ml di latte intero
      -50 ml di acqua
      -50 ml di yogurt naturale
      -Tuorlo d'uovo crudo (senza bianco)
      -Un cucchiaino di panna

      Devono mangiare ogni 2-3 ore. Allo stesso modo, 10-15 minuti dopo aver mangiato, devi stimolare la zona ano-genitale con una garza inumidita in acqua tiepida, poiché non sanno come alleviare se stessi.

      Se non migliorano, è meglio portarli dal veterinario.

      Saluti e incoraggiamento.